Pubblicato in: Peer Education

LA FINE LA DECIDI TU

Non sarebbe bello poter “ridisegnare” e “riscrivere” un episodio di bullismo che ha fatto molto male, mettendo finalmente fuori gioco il colpevole? Come?

Se ti interessa la risposta e ti piacciono i fumetti…

 

apri il link e goditi questo webcomic realizzato dai ragazzi della II D

https://drive.google.com/file/d/13WAdbcGQadXD0z7hbWBBJ3GEgUVOjzKK/view?usp=sharing

 

Annunci
Pubblicato in: Peer Education

COMPORTAMENTI “SMONTABULLO”

Cosa avresti potuto fare per fermare – “smontare” – il bullo che quella volta ti ha fatto sentire pieno di vergogna o senza via d’uscita?

I ragazzi della classe II D suggeriscono, attraverso un power point, efficaci comportamenti da assumere per gestire la rabbia e le offese di chi, solitamente, è più debole di te.

 

Apri il link per avere qualche dritta su come smontare un bullo

https://drive.google.com/file/d/1q6DrM632TvSm7ZD6PzqCT1mt_Yu1mDnC/view?usp=sharing

 

Pubblicato in: Peer Education

BULLO, CHI SEI? VITTIMA, CHI SEI?

Ti è capitato di essere qualche volta “bullo”? E vittima?

I ragazzi di II D hanno immaginato di intervistare sia l’uno che l’altra, provando a immedesimarsi in loro.

L’intervista vuole essere da apripista: Tu hai voglia di condividere una tua esperienza per riflettere e parlarne insieme?

 

Apri il link per leggere l’intervista

https://drive.google.com/file/d/14cuQm7C20-a1nzYR4bCjd0kbpkSGwHUD/view?usp=sharing

 

 

Pubblicato in: Peer Education

Sondaggio social

Salve ragazzi!

Avete partecipato in tanti al “sondaggio social” progettato e promosso dai peer educator nell’ambito del progetto peer social network educators.

Se siete curiosi di conoscere i risultati, vi basterà cliccare su questo link:

Risultati sondaggio social

Che ne pensate? Attraverso i vostri commenti ci piacerebbe conoscere le vostre opinioni e riflessioni personali!

Pubblicato in: Peer Education

Say NO to Cyberbullying

Tu come usi i social network? Come li usano i tuoi amici?

I ragazzi della I B hanno ideato e realizzato alcuni manifesti per una campagna di sensibilizzazione, dentro e fuori la scuola, a contrasto dell’uso scorretto, rischioso, o offensivo dei social e delle chat.

Apri il link per guardare i prodotti di questi advertiser davvero CREATIVI!

https://drive.google.com/file/d/19o2rHigSOF5Fvey34ppt4fQU39v-GkmB/view?usp=sharing

 

 

Pubblicato in: Peer Education

Sii forte e combatti il bullismo

Avete mai assistito ad atti di bullismo, dentro o fuori la scuola?  Voi cosa avete fatto? Come avete reagito?

I  ragazzi e le ragazze della classe II D (e non solo) hanno ideato e realizzato un video-spot per suggerire a chi è vittima di atti di bullismo, e a chi assiste senza reagire, di non subire e tacere, ma di difendersi e denunciare.

La produzione e pubblicazione di questo video è una delle iniziative intraprese nella nostra scuola dai SocialNet Educator per la CAMPAGNA CONTRO IL BULLISMO.

Apri il link e goditi il bellissimo video! Gli attori sono fantastici, la regia, le riprese e il montaggio sono davvero TOP!

UElv2QHiycprgQom4N4/view?usp=sharing

Pubblicato in: Cittadinanza e Costituzione

XVII Convegno dei minisindaci dei Parchi d’Italia: noi ci siamo!

Da 10 anni, il consiglio comunale dei ragazzi della scuola primaria e della secondaria di I grado di Guardiagrele va a rappresentare il Parco della Maiella nelle varie parti d’Italia.

Quest’anno i minisindaci di 70 comuni dei Parchi d’Italia si sono incontrati a Peschici, dal 17 al 21 maggio, in occasione del 17° convegno “Coloriamo il nostro futuro”, un progetto nato in Sicilia, nel 2000, con l’intento di promuovere, attraverso i consigli comunali baby, l’educazione alla legalità e alla tutela ambientale.

Il progetto è riconosciuto formalmente dal Ministero della Pubblica Istruzione e ultimamente anche dall’Unesco, quale bene immateriale dell’umanità, con tanto di attestazione per le scuole aderenti.

Negli anni il progetto è cresciuto, tanto da coinvolgere 15 regioni italiane e ci si sta muovendo per proporlo fuori dai confini nazionali.

L’Abruzzo è presente con il nostro Parco della Maiella e le scuole di Guardiagrele sono state le sole a rappresentarlo.

I fortunati consiglieri che quest’anno hanno potuto partecipare sono Borrelli Ivan, Di Crescenzo Davide e Fasoli Francesca per la Scuola Secondaria di I grado, Colasante Tonia e Auriti Cristian, rispettivamente della Scuola Primaria di Comino e di Rione Cappuccini, accompagnati dai docenti Bianco Flora, Corvelli Maurizio e Bucceroni Nidia.

Sono stati accolti nei magnifici scenari delle località del Parco del Gargano, dai comuni di Peschici, Vieste, Carpino, isole Tremiti, Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo, Vico del Gargano. Come ogni anno il convegno ha coniugato la geografia con la storia, l’arte con la gastronomia, le bellezze paesaggistiche con il folclore, la legalità con la tutela ambientale.

Il convegno è un momento di confronto, di incontro, di gioia, di conoscenza diretta di altre realtà: è un momento importante del progetto Città dei Ragazzi nato e proseguito in collaborazione con l’amministrazione comunale.

Nell’anno scolastico che si conclude, il progetto ha visto l’incontro con gli artigiani del legno, la realizzazione di un laboratorio di ceramica nella bottega Santone, ha promosso la riscoperta del farro, prodotto di eccellenza del nostro territorio.

Ecco il link all’articolo del sito “Coloriamo il nostro futuro”.

Pubblicato in: Lingua italiana, Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione

Incontro con l’autore

Progetto Lettura
“Incontro con l’autore”

Se uno degli obiettivi della scuola dell’obbligo è quello di promuovere negli alunni il piacere della lettura e della scrittura, non c’è modo migliore di perseguirlo che far incontrare direttamente noi studenti con gli scrittori.

È ciò che abbiamo realizzato durante quest’anno scolastico incontrando uno scrittore del nostro territorio, Lucio Taraborrelli, autore del libro «Nell’Anno del Signore 1343».

Il libro è stato scelto dalle insegnanti di Lettere per il forte legame con il territorio e la valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici locali, temi molto sentiti dall’autore di Guardiagrele.

Abbiamo incontrato l’autore in due momenti: nel primo c’è stata la presentazione del libro e la motivazione alla lettura; nel successivo, dopo averlo letto e aver realizzato dei prodotti digitali, c’è stato un incontro di socializzazione.

Naturalmente durante gli incontri non sono mancate domande inerenti il «mestiere» dello scrittore e quelle più specifiche riguardanti la storia narrata.

Buona visione!

Classi 2ª A, 2ª B, 2ª C, 2ª D
Scuola Secondaria di I grado
A.S. 2016/2017

2A incontro con l'autore     2B incontro con l'autore

2D incontro con l'autore     2C incontro con l'autore

(dopo aver cliccato sull’immagine, si aprirà una nuova finestra dove è possibile cliccare su “scarica” per salvare il documento multimediale sul proprio computer)

Pubblicato in: Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione

Gli Ebrei stranieri internati a Guardiagrele

In occasione del 27 gennaio, Giornata della Memoria, abbiamo realizzato un ipertesto dal titolo

GLI EBREI STRANIERI INTERNATI A GUARDIAGRELE”.

La signora Delia Caramanico nel suo libro “Guardiagrele nella tragedia della Seconda Guerra Mondiale” si chiedeva dove fossero finiti tutti gli ebrei internati a Guardiagrele.
A distanza di oltre settanta anni abbiamo cercato di dare loro dei nomi e, per qualcuno, ricostruire il loro tragico destino.

Classe 2ª B
Scuola Secondaria di I grado
A.S. 2016/2017

22

(dopo aver cliccato sull’immagine, si aprirà una nuova finestra dove è possibile cliccare su “scarica” per salvare il documento multimediale sul proprio computer)

Pubblicato in: Lingua italiana, Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione

Il giardino segreto

Durante le vacanze estive abbiamo letto il romanzo «Il giardino segreto» scritto nel 1902 dalla Burnett, un’autrice inglese.
Attraverso una lettura analitica del testo abbiamo analizzato i personaggi, gli ambienti, il tempo; abbiamo immaginato e disegnato i protagonisti e i luoghi e alla fine realizzato, con il supporto della docente di Italiano, la prof.ssa Olivieri Giuseppina, un ipertesto.
L’attività è stata entusiasmante perché abbiamo imparato ad utilizzare meglio il computer e a trasferire le informazioni del romanzo in un prodotto multimediale.
BUONA LETTURA!

Classe 2ª D, A.S. 2016/2017

11(dopo aver cliccato sull’immagine, si aprirà una nuova finestra dove è possibile cliccare su “scarica” per salvare il documento multimediale sul proprio computer)